Bio Mass Impianti dal 1973
+39 02.4453223 info@biomassimpianti.com

Trattamento Acque Reflue Industriali

Flottatori nel pre-Trattamento

Acque Reflue da Industria Alimentare

Il processo DAF, nell’industria alimentare, è spesso impiegato in testa alla linea di trattamento ed in particolare nella separazione dei grassi, che pregiudicano il convenzionale trattamento biologico, ma anche nella riduzione del carico organico presente, consentendo anche ad impianti divenuti insufficienti o parzialmente inefficienti di ritrovare lo stato ottimale di esercizio.

Impianto particolari sono stati realizzati anche con lo specifico scopo di rifinizione finale, dove il Flottatore è impiegato a valle di un processo anossico/biologico e il chiarificato da vita ad una zona di “wet land” nonché alimentazione irrigua per il vicino “golf course”.

Nel trattamento o pre-trattamento delle acque reflue da diverse realtà di industrie nel settore alimentare l’impiego della flottazione ad aria disciolta è sicuramente una scelta ottimale per ridurre il carico organico ed i grassi presenti.

Flottatori nel Trattamento di

Acque Reflue da Lavorazioni Lattiero-Casearie

DAF-BMI-165-09-221 720In molti casi, dove sono previste deroghe allo scarico in fognatura, sono stati raggiunti i parametri imposti con il solo processo di Flottazione ad Aria Disciolta. L’eliminazione pressochè totale dei grassi ed un abbattimento che può anche superare il 70% del carico organico presente consente di eliminare le problematiche che il refluo specifico altrimenti presenta soprattutto per la rete di collettamento.

DAF-BMI-165-09-229 720Deve altresì essere considerato che il flottatore ad aria disciolta, abbinato ad un opportuno dosaggio di chemicals, rappresenta un processo di trattamento con “l’accelleratore” dove è possibile regolare l’abbattimento voluto in ragione delle additivazioni chimiche effettuate.

Flottatori nel pre-Trattamento di

Acque Reflue da Macellazione e Lavorazione Carni

DAF-BMI-169-12-1587 720Per alcune realtà siamo riusciti a raggiungere anche i parametri imposti per lo scarico nella rete urbana,  seppur sono casi limite dove sono usate precauzioni idonee a ridurre l’elevato carico organico altrimenti esistente.

Nel settore specifico si ottengono mediamente abbattimenti particolarmente significativi con riguardo a grassi, solidi sospesi e fosforo in particolare, ma non di meno un sostanziale abbattimento anche del carico organico, COD e BOD, che generalmente facilita ed ottimizza il trattamento biologico che segue.

Flottatori nel Trattamento delle

Acque Reflue da Lavanderie Industriali

DAF-BMI-SLUDGE 720Il Flottatore ad Aria Disciolta trova ottimale applicazione nel trattamento dei reflui da lavanderia industriale.
Il processo di Flottazione ad Aria Disciolta consente un notevole abbattimento pressoché di tutti i parametri inquinanti presenti, e dove si fa uso di prodotti “ECO ” il chiarificato raggiunge i limiti per lo scarico diretto nella pubblica fognatura ed in alcuni casi anche in acque superficiali.
Con riguardo ai tensioattivi la Legge Italiana è molto restrittiva e se nei processi di lavaggio se ne fa uso oltre il consentito, in alcuni casi la stessa linea di trattamento necessità ulteriori soluzioni per lo scopo specifico.

DAF-BMI 169-12-1585 720Nelle diverse realtà affrontate nel campo delle lavanderie industriali, si ottengono mediamente abbattimenti superiori al 90% per i Solidi Sospesi, 80% per il COD, 75% per il BOD e spesso superiori al 70% anche per i tensioattivi.

La praticità gestionale di un processo chimico/fisico rispetto ad un trattamento biologico è il principale vantaggio che il flottatore offre nel trattamento dei reflui da lavanderia, ma non da meno e spesso importante nelle realtà esistenti è anche il contenimento degli spazi occupati dalle macchine e/o vasche dedicate al trattamento delle acque.

Gli impianti, nel trattamento delle acque di scarico delle lavanderie, dispongono sempre di una grigliatura primaria, reattore di flocculazione , flottatore ad aria disciolta, ed in alcuni casi un trattamento di filtrazione finale con filtro a quarzite del tipo UCF a flusso ascendente o del tipo PSF in pressione.

Flottatori nell'Industria Tessile

DAF-BMI-169-12-1591 720L’industria tessile si distingue ben spesso per l’alto inquinamento e colorazione delle acque reflue.

Il processo DAF (dissolved air flotation), con l’ausilio di un adeguato flottatore inserito nella linea di trattamento può consentire di ridurre drasticamente i parametri presenti, compreso l’abbattimento del colore, con possibilità anche di asservire la linea di ricircolo e riutilizzo delle stesse acque nei processi di lavorazione.

Flottatori nelle cantine vinicole

Nel trattamento di reflui da cantina vinicola, parimenti all’imbottigliamento dello stesso vino, sono presenti inquinanti che spaziano dall’acido al basico come dalla natura anionica alla cationica.

Nel merito abbiamo maturato varie esperienze specifiche ed il trattamento chimico/fisico con separazione solido/liquido mediante flottatore ad aria disciolta consente il raggiungimento dei limiti per lo scarico in pubblica fognatura.

Il Flottatore ad Aria Disciolta trova giusto ed aggiornato impiego nei più diversi trattamenti di chiarificazione e soprattutto dove si ricerca una elevata qualità di resa in rapporto all’economia di gestione e realizzazione, ma soprattutto nel contenimento degli spazi occupati.